Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_toronto

Messaggio ai connazionali del Console Generale a Toronto, Giuseppe Pastorelli

Data:

18/12/2015


Messaggio ai connazionali del Console Generale a Toronto, Giuseppe Pastorelli

Amiche e Amici, Cari Connazionali,

approssimandosi la fine dell’anno, desidero ringraziare di cuore tutti coloro con cui abbiamo lavorato insieme per promuovere l’Italia in Canada ed il personale del Consolato, i Vice Consoli onorari ed i Corrispondenti Consolari per la costante e preziosa opera a favore dei connazionali.

Il 2015 è stato un anno molto intenso in cui ci siamo impegnati al massimo per servire la collettività e presentare il nostro splendido Paese agli amici canadesi. Sono poi felice di annunciarvi che abbiamo avviato i primi interventi di ristrutturazione dell’immobile del Consolato, che proseguiranno nel 2016.

Per lavorare con prontezza ed efficacia in una circoscrizione così ampia e con le risorse date, abbiamo snellito alcune procedure, intensificato le missioni del “funzionario itinerante” per il rinnovo dei passaporti, operato un più stretto raccordo con gli enti assistenziali e le realtà associative, migliorato la comunicazione, attraverso il rinnovamento del sito, l’utilizzo dei social media, l’invio per posta elettronica ai connazionali di informazioni utili. Vogliamo potenziare ulteriormente il servizio nel 2016 e, al riguardo, vi chiediamo di non farci mancare i vostri suggerimenti, scrivendo a console.toronto@esteri.it.

Nel 2015 la promozione dell’Italia ha interessato tre aree: lingua e cultura, scienza, economia. Insieme all’Istituto Italiano di Cultura, agli altri attori del “Sistema Italia” ed a prestigiose istituzioni canadesi abbiamo avviato quattro serie che proseguiranno nel 2016 (Sotto una buona stella, Italy Inspires Canada, Sounds of Italy , EU Economic Colloquia), commemorato il centenario dell’ingresso dell’Italia nella prima Guerra Mondiale, onorato Dante Alighieri in occasione del 750enario della nascita ed avviato la tradizione del concerto di Natale.

Particolare impegno è stato poi dedicato all’insegnamento della lingua italiana, in strettissimo raccordo con gli Enti gestori. E’ stato creato l’Osservatorio della Lingua Italiana, è stato difeso l’insegnamento dell’italiano nelle scuole cattoliche di Toronto e York, si è lavorato alla mappatura dello studio dell’italiano e sarà avviato un progetto per contribuire alla formazione degli insegnanti e migliorare la didattica nelle scuole.

Una menzione a parte merita l’organizzazione del ricevimento della Festa Nazionale – realizzato lungo l’arco dell’intera giornata ed aperto alla collettività (oltre 4 mila partecipanti), con attività culturali e ricreative, programmi per bambini, intrattenimento musicale, degustazione di cibi e vini – che ha segnato anche l’avvio dell’Italian Heritage Month. Si è trattato di uno sforzo corale che, grazie all’intervento degli sponsor, ha generato anche fondi (40.000 dollari) per la promozione dell’italiano.

Chiudo formulando a tutti voi tantissimi auguri di Buon Natale e di un 2016 pieno di soddisfazioni!


317