Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_toronto

“Sotto una buona stella” – Chef Massimo Bottura

Data:

30/04/2015


“Sotto una buona stella” – Chef Massimo Bottura

3-6 Marzo 2015

Alla presenza dell’Ambasciatore Cornado, ha preso il via il progetto “Sotto una buona stella”, ideato da questo Consolato in connessione con Expo Milano e sostenuto dall’Istituto Italiano di Cultura, dal George Brown College (che ha un rinomato programma di cucina italiana ed e’ da dieci anni “partner” di Alma) e dalla King Street Food Company (primaria societa’ canadese attiva nel campo della ristorazione). Esso si articola nell’invito a Toronto di sei chef italiani stellati - tre nel 2015 ed altrettanti nel 2016 (primavera, estate ed autunno) - per promuovere l’autentica gastronomia italiana, contribuire ad educare giovani chef canadesi, raccogliere fondi per iniziative locali legate al miglioramento dell’alimentazione. Ad inaugurare la serie, Massimo Bottura, lo chef italiano piu’ rinomato al mondo, titolare dell’Osteria Francescana di Modena.

Nei tre giorni di permanenza, Bottura ha interagito con gli studenti di George Brown, ha dialogato di cucina e territorio con un’ampia platea di addetti ai lavori (ristoratori, importatori, stampa specializzata) e pubblico interessato, ha rilasciato interviste sui principali mezzi di informazione (Globe and Mail, National Post, Toronto Sun, Toronto Life), ha preparato una cena di raccolta fondi, i cui proventi permetteranno a giovani chef di frequentare il George Brown College. Da segnalare inoltre che sono andate esaurite tutte le copie in vendita del suo libro - “Never Trust a Skinny Italian Chef” (nella sua versione inglese) - e che Bottura ha offerto allo studente vincitore di un apposito concorso culinario l’opportunita’ di un tirocinio di tre mesi presso l’Osteria Francescana.

 


278