Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_toronto

Osservatorio della lingua italiana

 

Osservatorio della lingua italiana

Ogni intervento promozionale a sostegno della lingua italiana che punti ad una strategia di intervento mirata ed efficace non puo’ prescindere da dati affidabili e aggiornati, che includano ad esempio la diffusione sul territorio delle scuole che offrono l’italiano, la definizione dei profili degli studenti, degli insegnanti con le relative informazioni per ciascuna scuola o distretto. Il coinvolgimento dei portatori di interesse per questo scopo comune e’ altrettanto indispensabile se si vuole sensibilizzare la comunita’ e conseguire un risultato significativo.
Di qui dunque la necessita’ di costituire un Osservatorio permanente della Lingua Italiana a Toronto sull’esempio di quelli gia’ costituiti negli USA.
Ne fanno parte di diritto il Capo del Dipartimento di Italianistica dell’Universita’ di Toronto ,
Il Presidente del Comites di Toronto, i due direttori degli Enti Gestori, Centro Scuola e Cultura Italiana di Toronto e Dante Alighieri di Hamilton, il Presidente del Congresso degli Italo-Canadesi - Sezione di Toronto, il Presidente del Congresso degli Italo-Canadesi – Ontario, membri onorari della comunita’ italiana, nonche’ per il Consolato, la Dirigente Scolastica, il Direttore dell’IIC di Toronto e il Console Generale a Toronto.
Nei tre incontri dell’Osservatorio, tenutisi lo scorso anno, si e’ messa a fuoco la necessita’ di creare al piu’ presto una mappatura delle scuole che offrono attualmente corsi di italiano curricolare.Questo per predisporre un intervento che miri a creare cluster di scuole in modo da garantire la verticalita’, e quindi la continuita’, dei percorsi educativi dal livello di scuola dell’infanzia a quello superiore.
Si sono inoltre affrontate tematiche legate ai rapporti tra scuola e universita’ e alla promozione della lingua italiana in occasione delle celebrazioni comunitarie gia’ in calendario.


296