This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK
consolato_toronto

Messaggio del Console Generale Giuseppe Pastorelli ai connazionali.

Date:

12/30/2016


Messaggio del Console Generale Giuseppe Pastorelli ai connazionali.

 

Cari Connazionali,

desidero esprimere innanzitutto un sentito ringraziamento personale a tutti coloro con
cui ho lavorato nel 2016, ed in particolare al personale del Consolato, ai
rappresentanti del “Sistema Italia” a Toronto – Istituto Italiano di Cultura,
ICE, ENIT, Camera di Commercio italiana in Ontario e Centro Scuola e Cultura
Italiana – ai Vice Consoli Onorari e ai Corrispondenti Consolari.

Tutti insieme, come una squadra, abbiamo lavorato al meglio per servire questa splendida
collettività con professionalità, dedizione ed entusiasmo, pur nella
limitatezza delle risorse umane a disposizione. Ci siamo anche impegnati a
promuovere l’Italia in Canada spaziando dalla
scienza alla gastronomia, dalla musica alla lingua italiana, dalle arti visive
al cinema. Abbiamo organizzato eventi con una eccezionale affluenza di pubblico
aggregando le differenti realtà italiane a Toronto, come in occasione delle
celebrazioni della Festa della Repubblica; abbiamo collaborato con le
principali istituzioni locali per valorizzare le eccellenze italiane; abbiamo
promosso e sostenuto attività culturali, educative e ricreative per la
collettività. Non è poi mancata una dimensione solidale, con la raccolta di
fondi a favore delle zone colpite dal terremoto, per cui ringrazio di cuore
tutti voi.

Il 2017 sarà ricco di sfide ed opportunità e vedrà in particolare due
forti elementi di novità. Festeggeremo infatti insieme i 150 anni del Canada e
proseguiremo con la CIBPA il progetto di riqualificazione del sito del
Consolato, con l’obiettivo di dare all’Italia ed alla comunità italiana e
italo-canadese dell’Ontario un luogo di aggregazione e di valorizzazione della
nostra lingua e cultura.

Auguro a tutti voi, cari connazionali, un 2017 pieno di soddisfazioni, con la speranza
che l’anno nuovo vi riserbi belle soprese e momenti felici.

 

 

                                                              GIUSEPPE PASTORELLI


373